regione Puglia

Andrea Ventre (AttivazioniGratuite.it): “Il distanziometro in Puglia non può mandare a casa onesti imprenditori e lavoratori”

Andrea Ventre (AttivazioniGratuite.it): “Il distanziometro in Puglia non può mandare a casa onesti imprenditori e lavoratori”

Come in Piemonte, anche in Puglia gli imprenditori e i lavoratori del comparto giochi si apprestano ad affrontare con forza e determinazione la dura “battaglia” al fine di ottenere una fondamentale proroga al distanziometro. Il countdown verso il 20 dicembre 2018 (data in cui il decreto legge n. 43/2013 dispiegherà i suoi effetti e farà valere le regole del distanziometro di 500 mt da tutti i luoghi sensibili) è ormai iniziato e di fatto, in tale data, intere famiglie di imprenditori e lavoratori perderanno le loro uniche fonti di reddito, vanificando investimenti economici e sacrifici adoperati in tanti anni di attività.

Andrea Ventre, con il suo AttivazioniGratuite.it, dà forza al messaggio lanciato dagli esercenti pugliesi e, in occasione dello sciopero organizzato presso il Palazzo di Consiglio Regionale di oggi, ribadisce quanto importante sia essere uniti e costanti nel chiedere con forza rispetto e attenzione. “Il distanziometro in Puglia – ha dichiarato Ventre – non può mandare a casa onesti imprenditori e lavoratori che da sempre hanno scelto vie economiche legali e organizzate dalla legge, la stessa legge che oggi li priva in maniera forzata di beni ottenuti con impegno e sacrificio non solo economico. E’ necessario – conclude Ventre – che la politica riveda manovre e modi di agire, creando una linea unica di azione e quindi una legge nazionale, per evitare che possano innescarsi meccanismi compromettenti per l’intera economia nazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Chiama ora!