fbpx

Quando riapriranno le attività dedicate al Gioco?

Malcontento e rabbia stanno attanagliando il settore del gioco pubblico e l’ultimo Dpcm non ha certamente contribuito a rasserenare gli animi. La possibilità di riaprire le sale giochi, scommesse e bingo prima di Natale era comunque bassissima, ma qualcuno aveva ipotizzato che almeno nelle regioni “gialle” ci potesse essere un ok per la ripresa del lavoro. Così non è stato ed anzi il nuovo Dpcm è andato nella direzione di misure molto restrittive. Anche stavolta il settore del gioco è stato completamente dimenticato e la paura di operatori e lavoratori è che questa “dimenticanza” prosegua anche nei prossimi Dpcm. Agimeg ha quindi effettuato una ricerca, presso gli operatori di gioco e fonti istituzionali, per cercare di capire a quali scenari si vada incontro nei prossimi mesi. Ne è venuto fuori un trittico di possibilità, ognuno con le sue particolarità, che disegnano un quadro lavorativo e occupazionale con diverse criticità. Ecco un dettaglio delle possibili date per la riapertura di sale giochi, sale scommesse e sale bingo.

date per le possibile riaperture delle sale scommesse

  • RIAPERTURA 16 GENNAIO 2021

Sarebbe l’ipotesi più favorevole e si realizzerebbe subito dopo la scadenza dell’attuale Dpcm. Ma c’è da dire che una possibile riapertura non riguarderebbe tutte le regioni, ma solo quelle “gialle”, cioè dove i dati sull’emergenza sanitaria sono migliori. A questo stanno lavorando, secondo quanto appreso da Agimeg, diverse associazioni di settore ed operatori. Si punta a far riaprire le sale almeno nelle regioni “gialle” anche sottostando a limitazioni orarie abbastanza importanti e protocolli rigidi.

 

  • RIAPERTURA CON IL 23° DPCM A FEBBRAIO/MARZO 2021

Questa seconda ipotesi trova spazio nei piani economici di alcuni importanti operatori per il 2021. I budget per la nuova stagione sarebbe stati calcolati ipotizzando una riapertura delle sale con il 23esimo Dpcm dell’era Conte/Covid. In pratica nessuna riapertura al termine (15 gennaio) dell’attuale Dpcm e nemmeno al successivo che potrebbe durare fino a 50 giorni. Si possono quindi ipotizzare date che vanno dai primi giorni di febbraio a inizio marzo 2021. In questo caso la ripartenza del settore potrebbe essere però totale, visto che l’Italia potrebbe essere quasi tutta “gialla”, con la distribuzione del vaccino già in corso.

 

  • RIAPERTURA IN PRIMAVERA

E’ un’ipotesa questa, avanzata da importanti aziende, che prende spunto da una considerazione di base. Se le misure finora adottate non fossero sufficienti per il contenimento dei contagio da Covid-19, si andrebbe verso la temuta “terza ondata” e quindi nessun allentamento delle misure restrittive. Inoltre, come già dimostrato durante il primo lockdown “primaverile”, le sale giochi, sale scommesse e sale bingo sarebbero comunque le ultime ad essere riaperte e quindi arrivare a marzo/aprile sarebbe quasi naturale. lp/AGIMEG

sala scommesse

Fase “2”: incontro Governo e parti sociali. Ipotesi di riapertura bar il 18 maggio. A maggio possibile ok anche alle sale scommesse.

Fase “2”: incontro Governo e parti sociali. Ipotesi di riapertura Bar il 18 maggio. A maggio possibile ok anche alle Sale Scommesse.

Sono diverse le attività commerciali e produttive che potranno riaprire martedì 14 aprile, secondo quanto previsto dal nuovo DPCM presentato dal Governo. Ma sono anche circolate ipotesi per quanto riguarda le riapertura legate alle “Fase 2” e “Fase 3” dall’incontro tra il Governo e le parti sociali.

Da martedì prossimo via libera, tra le varie attività, a cartolerie e librerie. Come anticipato da Agimeg, i PVR (Punti Vendita Ricariche) che si trovano all’interno delle attività che verranno riaperte potranno riprendere la propria operatività di ricarica dei conti di gioco. Dal 4 maggio, data ipotizzata per l’avvio della “Fase 2”, si parla della possibilità della libera circolazione delle persone ma con mascherine e distanza di sicurezza. Stessa data anche per la ripartenza per i negozi di abbigliamento con il contingentamento degli ingressi e possibilità di prenotazione online per l’entrata in negozio. L’apertura non riguarderà i centri commerciali. Il 18 maggio ok per Bar e Ristoranti con le stesse regole di sicurezza sanitaria da rispettare. Bisognerà capire se in quella data sarà anche dato il permesso di riaccendere le slot negli esercizi dove sono installate, ma su questo punto ci sono diversi dubbi.

Il 31 maggio ripartenza del campionato di calcio e degli altri sport collettivi. Dall’8 giugno riaperti i centri sportivi ma solo per sport individuali o lezioni con basso assembramento. Per le sale scommesse la date della possibile riapertura sono ancora incerte. Potrebbero far parte della prima tranche della Fase 2, con ingressi contingentati e divieto di permanenza nelle sale. Ma c’è anche l’ipotesi che la loro riapertura coincida con l’avvio del campionato di calcio, quindi a fine maggio. Secondo quanto appreso da Agimeg, anche le sale Bingo potrebbero essere riattivate ma con uno schema di entrate e permanenza delle persone che garantirebbe tutti gli standard di sicurezza sanitaria. Difficile capire invece la tempistica per la riapertura delle sale slot/vlt. lp/AGIMEG

Giochi, ogni italiano maggiorenne spende 1 euro al giorno.

Giochi, ogni italiano maggiorenne spende 1 euro al giorno.
Giochi, ogni italiano maggiorenne spende 1 euro al giornoNel primo semestre 2017 la spesa complessiva nei giochi è stata pari a circa 9,3 miliardi di euro. La spesa complessiva per il primo semestre 2017 risulta così ripartita: 5 miliardi di euro all’Erario e circa 4,3 miliardi alla filiera. L’incidenza dell’Erario sulla Spesa è quindi superiore al 54%. In media ogni italiano maggiorenne nei primi 6 mesi dell’anno ha speso 1 euro nella caccia alla fortuna. Secondo elaborazioni Agimeg sui dati dei Monopoli di Stato, infatti, a fronte di una spesa complessiva fra gennaio e giugno pari a 9,3 miliardi di euro, ognuno dei 50 milioni di italiani maggiorenni ha speso 1 euro al giorno tra Lotto, Superenalotto, apparecchi da intrattenimento, lotterie, bingo e scommesse.
Sono la Lombardia ed il Piemonte a dominare la classifica dei comuni con la spesa pro capite per il gioco, nel primo semestre 2017, più alta. La spesa, cioè la differenza tra quanto giocato e quanto vinto, è calcolata sul gioco “fisico”, sono cioè escluse le giocate online che non sono distribuibili sul territorio. La Lombardia ed il Piemonte presentano ben 8 comuni nella top 10 di questa speciale graduatoria, mentre il centro sud è presente con soli due comuni. Il dato di molti dei comuni presenti nella top 10 è influenzato dalla forte spesa su newslot e videolottery.
Giochi, ogni italiano maggiorenne spende 1 euro al giorno
Tra i singoli comuni italiani con la spesa più alta, nel primo semestre 2017, per il gioco “fisico” (sono escluse le giocate online che non è possibile distribuire territorialmente) la seguente classifica:
  1. Roma con una spesa di oltre 431 milioni di euro;
  2. Milano (252 milioni);
  3. Torino (145 milioni).

Da notare la presenza, nella top 10 di Prato il cui dato è sicuramente influenzato dall’elevata spesa per newslot e videolottery, molto seguite dalla comunità cinese ben radicata sul territorio del piccolo comune toscano.

 

A livello regionale nel primo semestre 2017, per il solo gioco fisico, che hanno speso maggiormente fra tutte le 20 regioni italiane, invece la classifica si sviluppa nel seguente modo:
  1. Lombardia, la spesa è stata pari a 1,69 miliardi di euro, un risultato che la pone in testa alla classifica;
  2. Lazio al secondo posto, ma staccato di 770 milioni di euro, attestandosi poco meno di 924 milioni di euro;
  3. Campania, con 891,2 milioni;
  4. Emilia Romagna, con una spesa di poco superiore ai 708 milioni di euro;
  5. Veneto con 607,6 milioni;
  6. Piemonte, con 600 milioni tondi tondi;
  7. Sicilia con 562,5 milioni;
  8. Toscana con 537,5 milioni;
  9. Calabria con 229,5 milioni.

Fanalino di coda la Valle d’Aosta con una spesa di 16,1 milioni.

Agimeg.

Metti un Mi Piace
Clicca e scopri la nostra offerta PVR
apri il tuo Punto Scommesse
Inviaci ora un messaggio!
Tasto contatto whatsapp AttivazioniGratuite.it
Blog e News
Commenti recenti
Archivi